Flashnews: 19 agosto 2017
Foggia: incidente, morto il 29enne Simone Giuliani di San Severo

Strada statale 90, ferito l'altro occupante dell'auto uscita di strada

Università del Salento, trentamila euro per l’università di Camerino

Iniziativa di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto

Di seguito un comunicato diffuso dall’università del Salento:

Al progetto #ilfuturononcrolla, lanciato come attività di fundraising dall’Università di Camerino per la ricostruzione delle strutture accademiche danneggiate dai terremoti degli scorsi agosto e ottobre, sono andati i circa 30mila euro raccolti dall’Università del Salento e dalla Banca Popolare Pugliese grazie a un’apposita campagna di raccolta fondi da destinare ad “attività di istruzione e formazione” (lanciata alla fine di agosto). Lo ha annunciato questa mattina il Rettore dell’Ateneo salentino Vincenzo Zara nel corso del tradizionale incontro per lo scambio di auguri per le Festività, alla presenza del Direttore generale di BPP Mauro Buscicchio e del professor Renato De Leone, Delegato del Rettore di UniCam. I fondi saranno utilizzati soprattutto per la costruzione di alloggi per studenti: «In tanti, soprattutto coloro che abitavano nel centro storico», ha sottolineato De Leone, «si sono ritrovati senza alloggio. Un’università senza studenti non è un’università. Grazie di cuore tutti voi».

«Ridare speranza ai più giovani, ripristinando le possibilità di continuare il loro percorso di formazione pur davanti a un panorama di distruzione che il terremoto ha portato tra le comunità, ci sembrava potesse essere una delle cose più opportune da fare», dice il Direttore generale di BPP Buscicchio, «Per questo la Banca Popolare Pugliese, insieme alla Fondazione “Giorgio Primiceri”, hanno immediatamente aderito all’invito dell’Ateneo del Salento e si sono impegnate, assieme alle strutture dell’Università, affinché i fondi raccolti fossero, nel più breve tempo possibile, messi a disposizione di quanti stanno lavorando per alleviare le condizioni, ancor oggi critiche, di tanta gente».

«Un piccolo ma significativo aiuto a chi vive momenti di grande difficoltà», sottolinea il Rettore Zara, «da parte di questa nostra comunità accademica, che oggi si è riunita allargandosi a personalità, Enti e aziende che ci sono vicini e che lavorano con noi per la crescita del territorio». La giornata si era aperta infatti con dieci riconoscimenti (con la consegna di una pergamena e del sigillo dell’Ateneo, realizzato in ossido di alluminio sinterizzato dallo spin-off UniSalento SalenTec srl) ad alcuni di coloro che hanno virtuosamente collaborato con docenti, studenti e strutture accademiche:

  • Cataldo Motta, figura di riferimento sui temi della legalità per l’Ateneo e per il territorio, che ha annunciato la proroga di un anno della sua attività professionale in veste di Sostituto Procuratore;
  • AVIO Aero, azienda leader mondiale nella progettazione e costruzione di componenti motoristici per applicazione aeronautica, che da anni collabora con l’Ateneo per il miglioramento dei processi industriali e la formazione e individuazione di giovani talenti;
  • l’azienda ASEPA Energy che, nell’ambito dell’iniziativa della Conferenza dei Collegi di Merito e del Movimento Nazionale dei Giovani di Confindustria “Mimprendo Italia”, ha costruito un percorso di virtuosa collaborazione tra Università e impresa;
  • l’imprenditrice Viola Margiotta, per il grande impegno profuso nell’attivare e coltivare un proficuo e sistematico rapporto di collaborazione tra Università e mondo delle imprese;
  • il regista Edoardo Winspeare, per la continuità, la qualità e l’entusiasmo con cui ha svolto, tra l’altro, funzioni didattiche e di testimonianza nel contesto universitario;
  • Raffaele Casarano, musicista jazz, da sempre vicino con passione e generosità alle iniziative di UniSalento, che ha voluto ringraziare del riconoscimento anche con una breve performance;
  • il Liceo Scientifico “De Giorgi” di Lecce (presente la Dirigente scolastica Giovanna Caretto) e il Liceo Scientifico Classico “Stampacchia” di Tricase (presente il Dirigente scolastico Mauro Polimeno), che hanno attivamente collaborato con le strutture accademiche valorizzandone gli aspetti didattici e scientifici anche nella prospettiva dell’orientamento degli studenti;
  • il Comune di Monteroni di Lecce (presente la Sindaca Angelina Storino) e il Comune di Poggiardo (presente il Sindaco Giuseppe Colafati), che hanno collaborato con le strutture accademiche nell’ambito di attività istituzionali, di ricerca e per la valorizzazione degli aspetti didattici e di servizio agli studenti.

 

«Auguri da un’Università vivace, capace di condurre buona didattica, ottima ricerca e proficui rapporti con i vari attori del territorio nelle attività di cosiddetta “terza missione”», conclude il Rettore Zara, «Ho già avuto modo di sottolineare che le penalizzazioni dell’ultima VQR sono dovute al tasso di conferimento dei prodotti della ricerca da parte dei nostri professori e ricercatori, sensibilmente inferiore rispetto alla media nazionale. La vera qualità della nostra ricerca è descritta da altri successi: per esempio abbiamo ottenuto brillanti risultati nei PRIN, i Progetti di rilevante interesse nazionale, e numerosi nostri docenti ordinari saranno nelle commissioni per l’abilitazione scientifica nazionale. Su altri fronti, dalla didattica all’internazionalizzazione, dall’orientamento all’edilizia, abbiamo presentato progetti che speriamo verranno finanziati sia a livello nazionale nell’ambito della Programmazione triennale che su fondi regionali. Chiudiamo questo anno puntando a una rinnovata fiducia tra l’Ateneo, le Istituzioni e il territorio. I cittadini possono essere certi che ci impegneremo al massimo per formare i nostri giovani, accogliendo chi arriverà nell’unico modo che conosciamo: come una comunità attiva nella conoscenza e aperta ai saperi del mondo».

università salento

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *