Summer Festival
Flashnews: 25 giugno 2019
Processo per il disastro ferroviario Andria-Corato: accolta la ricusazione dei giudici

Decisione della corte d'appello di Bari su istanza di Ferrotramviaria che figura tra gli imputati

Flashnews: 25 giugno 2019
Andria: agguato davanti al parco giochi fra la gente, ucciso quarantenne fratello del boss

Nei pressi dello stadio


Giornate Fai di primavera, oggi e domani. Gli appuntamenti in Puglia

Ventisettesima edizione

Di Anna Lodeserto:

Oggi e domani si svolgerà la 27esima edizione delle ” Giornate FAI di Primavera”.
Il Fondo Ambiente Italiano è un’istituzione che dal 1975 si impegna nella tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale italiano, promuovendo l’educazione e la sensibilizzazione verso i beni artistici.
La novità di questa edizione è ” FAI: ponte tra culture”. Si tratta di un progetto che si propone di descrivere le diverse influenze culturali straniere riscontrabili nei beni italiani.
In Puglia numerosi saranno i siti visitabili.
Nella provincia di Foggia 14 saranno i siti aperti, dal Teatro Giordano del capoluogo a Volturara Appula.
A Bari sarà possibile accedere al palazzo della Banca d’Italia, a Conversano sarà visitabile la Chiesa ed il Convento Santi Cosma e Damiano.
Da non dimenticare la Grotta di Sant’Oronzo a Turi.
Attenzione merita la Chiesa greca ortodossa di San Nicola di Myra a Brindisi.
A Manduria si ricorda la mostra ” Manduria. Terra di Messapi”.
Per quanto riguarda la città di Martina Franca siti aperti , tra gli altri , saranno la Chiesa di San Giovanni dei Greci e la Chiesa di san Nicola dei Greci ( poi Convento delle Agostiniane).
La città di Taranto permetterà l’accesso al Palazzo Arcivescovile.
Lecce offrirà un itinerario denominato ” FAI .. da Set”, comprensivo di alcuni beni che hanno fatto da set in film e documentari.

Al link di seguito l’elenco dettagliato riguardante la Puglia:

https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/i-luoghi-aperti/?regione=PUGLIA

(foto: Bari, Banca d’Italia, fonte Fai)


allegro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ventisettesima edizione

">