Nuova costruzione
Flashnews: 26 maggio 2019
È morto Vittorio Zucconi

Giornalista e scrittore, aveva 74 anni


Leonardo, l’attenzione del governo deve riguardare anche lo stabilimento di Grottaglie

Fim Cisl

Di seguito il comunicato:

«Leonardo ha bisogno di reali investimenti in tutti i siti». È l’appello del segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi, Michele Tamburrano, alla luce degli ultimi investimenti annunciati in Campania e che vedrebbero ristagnare la situazione nel territorio ionico.
«Per quanto concerne la divisione Aerostrutture, e in particolare il sito di Grottaglie – spiega Tamburrano – abbiamo assistito, fin qui, a grandi sforzi da parte dei lavoratori e dell’azienda, finalizzati al raggiungimento di efficacia, efficienza, alla rincorsa frenetica di riduzione degli sprechi e dei costi, con particolare attenzione alla soddisfazione del cliente per favorire quelle sinergie industriali che avrebbero permesso di stabilizzare il processo produttivo e creare le condizioni per acquisire nuove importanti commesse ed allontanarci dall’essere un’azienda monocliente e monoprodotto. L’attenzione del management – aggiunge Tamburrano – deve continuare a voler traguardare lo stesso risultato, ancora da raggiungere per molti aspetti, ma soprattutto le attenzioni del Governo e gli investimenti – fin qui solo annunciati – non possono essere circoscritti unicamente ad una parte dei siti escludendo di fatto l’area Jonica. Ciò renderebbe vano quanto realizzato a Grottaglie fino ad ora ed i sacrifici che hanno permesso allo stabilimento di diventare non solo competitivo ma anche di esempio come modello organizzativo pronto ad acquisire nuovo lavoro».
Il gruppo Leonardo in Puglia occupa, complessivamente, circa 3mila lavoratori diretti e 2mila dell’appalto, rappresentando senza dubbio una realtà strategica per lo sviluppo della nostra regione e di tutto il Mezzogiorno.
«La cultura del risultato verso cui la nuova Leonardo ha voluto spingere sin dal suo avvento – chiosa Angelo Cofano, operatore sindacale della Fim Cisl Taranto Brindisi – fonda le sue basi sull’impegno dei lavoratori e il loro coinvolgimento, ma non può prescindere dall’impegno del Governo e dell’azienda ad investire in stabilimenti virtuosi con capacità e professionalità tali da essere ormai pronti e maturi ad affrontare nuove sfide, traghettandole verso performance positive nell’interesse dei dipendenti tutti, del lavoro, del futuro dello stabilimento e di tutta la Divisione. Il processo di internalizzazione delle attività avviato da Leonardo in tutta la One Company ha visto soprattutto il sito di Grottaglie pagare un grosso dazio in termini di occupazione per l’uscita di ditte terze dall’indotto, proprio per aver sposato il progetto che avrebbe portato ulteriori carichi di lavoro, che ad oggi purtroppo non si riescono ancora ad intravedere. Pertanto – conclude Cofano – qualora le intenzioni fossero quelle di bypassare il sito di Grottaglie da nuove commesse e investimenti pubblici, così come annunciati, non resteremo fermi a guardare l’ennesimo sopruso ai danni di un territorio già martoriato e vittima di una politica votata esclusivamente al populismo».


allegro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fim Cisl

">