Taras
Flashnews: 17 ottobre 2018
Tap: Alessandro Di Battista, “con il governo del movimento 5 stelle in due settimane quest’opera non si fa più”. Come no

Lo disse il 3 aprile 2017. Invece il gasdotto Tap sarà, come l'Ilva, una promessa elettorale non mantenuta dai grillini. Fitto: "M5S ha perso la faccia"


Taranto: panchina rossa con i nomi delle vittime cancellati, il Comune verso il riparo

Contatto con i genitori di Federica e nonni di Andrea, viene commissionato il rifacimento della scritta

Il Comune di Taranto, tramite l’assessore alle Politiche sociali, ha espresso il rammarico. Proprio una corsa ai ripari non è stata, comunque si va verso un atto riparatore. L’assessore ha contattato i genitori di Federica e nonni di Andrea, le due vittime del marito della donna e padre del bimbo di quattro anni. Un uomo che, sterminata la famiglia, si suicidò la sera del 7 giugno 2016.

Dunque, si diceva: l’assessore ha contattato i congiunti della giovane donna e del suo figlioletto per comunicare che la scritta con i nomi di Federica e Andrea, sulla panchina rossa di piazza della Vittoria, sarà rifatta. Nelle stesse modalità della versione originaria, vogliono i congiunti delle due vittime. Questione di (poco, c’è da sperare) tempo e quel simbolo commemorativo e di denuncia dei femminicidi, tornerà così com’era.

Non basta. L’impegno del Comune non deve limitarsi a questo. Al rifacimento della scritta sarebbe doveroso presenziare da parte del sindaco per chiarire che la città non è disattenta. Inoltre il Comune dovrà “istituzionalizzare” quella panchina rossa con quella scritta. Perché, vandali o malintenzionati o disattenti (come sia andata con la cancellazione e perché non è mica stato chiarito) non abbiano più il diritto, o semplicemente il permessivismo-lassismo, di fare cose simili.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatto con i genitori di Federica e nonni di Andrea, viene commissionato il rifacimento della scritta

">