CONFASI
Flashnews: 23 febbraio 2019
Alfieri della Repubblica: Rebecca di Lucera, Giuseppe di Fragagnano, Davide di Tricase, gli scout di Rutigliano

Onorificenze conferite dal presidente Sergio Mattarella. La ragazza pugliese ha undici anni. Sono 29 i giovanissimi di tutta Italia scelti dal capo dello Stato

Flashnews: 23 febbraio 2019
Taranto: spari, gambizzato in strada

Via Brindisi

Flashnews: 23 febbraio 2019
È morta Marella Agnelli

Discendente della famiglia Caracciolo, moglie di Gianni Agnelli. Aveva 92 anni


Elezioni politiche 2018: oggi direzione nazionale Pd, a chi andranno i seggi “sicuri” in Puglia fra Emiliano e Renzi? Si prevede lo scontro

Parlamentarie M5S nel caos, anche in Puglia. Consiglio regionale della Puglia: una ventina di aspiranti alla tornata del 4 marzo

Le parlamentarie del M5S, da ieri, si svolgono nel caos. Si trovano fra i candidati online alla candidatura, individui che non hanno chiesto di esserci. Non si trovano nel novero, individui che lo avevano chiesto. C’è chi, parlamentare uscente, è stato escluso, così. C’è chi chiede annullate tutto e tra le migliaia di persone che protestano in Italia, anche numerosi pugliesi. Quale meccanismo sia stato scelto dai vertici del movimento 5 stelle per piazzare quello o quell’altro alle parlamentarie, ed escludere quello o quell’altro, chissà.

Nel frattempo, dal consiglio regionale della Puglia si prospetta un tentativo di trasferimento in massa da Bari a Roma. Fra candidature uninominali, plurinominali, nel collegio x o y. Di destra, di sinistra. Sono così tanti gli interessati a tentare il seggio di Roma che anche le sedute del consiglio regionale (per le quali questi individui sono stati eletti) ne risentono. Ieri, a parte una legge regionale per Taranto che rischierà anche lo stop per incostituzionalità, poco o nulla.

Oggi, a Roma, direzione nazionale Pd. Come si è detto già ieri, si prospetta una candidatura di Paolo Gentiloni in Puglia. Per i seggi con le liste plurinominali, il Pd pugliese è quotato con otto seggi sicuri, dai sondaggi. Michele Emiliano chiede che cinque delle candidature “buone” siano per la sua corrente. Renzi non ne vuole sapere. Si prospetta uno scontro ancora, fra i due.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Parlamentarie M5S nel caos, anche in Puglia. Consiglio regionale della Puglia: una ventina di aspiranti alla tornata del 4 marzo

">