Taras
Flashnews: 16 ottobre 2018
Fasano: incidente sulla strada statale 379, un morto

In territorio di Torre Canne

Flashnews: 16 ottobre 2018
Settantacinque anni fa la deportazione degli ebrei dal ghetto di Roma: una vergogna da non dimenticare

Il 16 ottobre 1943 l'orribile giornata di storia italiana


Mac&Nil srl di Gravina in Puglia: 2,2 milioni di euro concedibili dalla Regione Puglia per l’ampliamento dell’azienda

Gruppo Zucchetti, produce sistemi per la sicurezza dei veicoli

Di Nino Sangerardi:

La Giunta regionale ha dato il via libera al progetto definitivo presentato da Mac&Nil srl di Gravina in Puglia,società il cui maggior azionista è Zucchetti Group ubicato nel Nord Italia.
Presidente e assessori regionali hanno deliberato un’elargizione finanziaria che ammonta a 2.212.701,00 euro di cui 581.545,00 in attivi materiali e 1.631.156,00 in ricerca e sviluppo, a fronte di un investimento complessivo di 6.211.660,00 euro e crescita occupazionale non inferiore a 17 unità: due figure dirigenziali e 15 tecnico-scientifiche. Ultimazione degli investimenti in data 30 aprile 2020.
Il finanziamento bancario predisposto da Mac&Nil consiste in 3.300.600,00 euro di medio /lungo termine stipulato con Mediocredito Italiano spa.L’apporto di mezzi propri è di 800.000,00 euro mediante sostegno da parte di Getronic srl. La maggioranza delle azioni di quest’ultima è stata comprata, nel 2016, dal Gruppo Zucchetti con l’assistenza di Valuefinance srl.
Produce sistemi di protezione e sicurezza per autoveicoli tramite il marchio GT Allarm,presidente e fondatore Danilo Restelli,opera in quel di Gavirate provincia di Varese.
Iniziativa,quella di Mac&Nil-Zucchetti, che rientra nei contratti di programma grande impresa,comparto ricerca sviluppo e innovazione tecnologica della Regione Puglia.
Denaro per produrre che cosa?
Realizzare uno stabilimento di nuova generazione mediante la ristrutturazione e l’allestimento di un immobile allo stato rustico(proprietà di Mac&Nil, si trova nella zona artigianale gravinese).
La nuova unità operativa sarà dedicata allo sviluppo e alla “… prototipazione di una piattaforma cloud che consenta l’elaborazione e utilizzazione dati generati da dispositivi IOT operativi nei settori automotive,smart city,e-Helth della Mac&Nil attraverso una definizione di un set di strumenti dedicati a disposizione di utenti finali”.
Per quanto riguarda gli attivi materiali verranno impegnati 3.395.000,00 euro di cui 2.585.000,00 in opere murarie e impianti generali e completamento struttura esistente,830.000,00 in attrezzature e macchinari e 20 mila euro per acquisto di know how e conoscenze tecniche non brevettate.
Nelle note conclusive della verifica del progetto Puglia Sviluppo spa(società 100% della Regione Puglia delegata all’istruttoria delle richieste per finanziamenti regionali) scrive,tra l’altro, che “l’ammissibilità delle opere edili e arredi relativi a Ludoteca e Punto ristoro è condizionata all’uso esclusivo di tali ambienti da parte dei dipendenti della Ditta; l’ammissibilità di 5 Notebook HP e 5 Apple Macbook è condizionata all’uso esclusivo per le attività lavorative oggetto della programmazione…In sede di rendicontazione l’azienda dovrà dimostrare di aver adempiuto per la realizzazione delle tre scale metalliche per l’accesso al primo piano e la realizzazione di soppalchi e tettoie,al Deposito Sismico presso la Sezione edilizia sismica(ex Genio civile) della Provincia di Bari…I costi delle consulenze di ricerca,in accordo con Politecnico di Bari e InresLab, risultano allineati alle condizioni di mercato, sommano 128,5 mesi uomo e il loro costo è di 350 mila euro”.
Mac&Nil chi è? Nasce nel 2000,sede legale in Gravina provincia di Bari,presente in un mercato focalizzato sul profilo B2B nel settore automotive e del “ fleet management, annovera clienti come Telecom Italia,Olivetti spa,Gielle srl,Gts spa”.
Il fatturato su base annua nella misura di 2.800.000,00 euro, “…oltre 30 gli addetti e può contare su 1500 installatori distribuiti su territorio nazionale, i clienti sono oltre 3.500”,nel 2014 entra a far parte del Gruppo Zucchetti.
Centodieci mila euro di capitale sociale suddiviso così : Zucchetti Group spa 51%, Lavenuta Nicola 24,50% e Costanza Mariarita 24,50% moglie di Lavenuta Nicola. Amministratore unico Lavenuta Nicola.
Zucchetti Group spa,sede legale e operativa a Lodi(Milano),produce software gestionale,hardware e servizi innovativi per imprese di qualsiasi settore.
Fondato nel 1978 da Domenico Zucchetti,78 anni, commercialista,ex consigliere di amministrazione della Banca Popolare di Lodi con Giampiero Fiorani amministratore delegato,nel 2016 ha fatturato 386 milioni di euro tramite 30 società collegate(Zucchetti spa,Apri spa,Zucchetti Consult srl,Zucchetti Informatica srl,eccetera),2950 dipendenti in Italia e 200 all’estero,135 mila clienti.
Presidente è Alessandro Zucchetti commercialista e revisore contabile, ex presidente della Camera di Commercio di Lodi,figlio di Domenico, vicepresidente Domenico Uggeri; Cristina Zucchetti,figlia di Domenico,commercialista, già presidente di Zucchetti spa, si occupa di comunicazione,marketing e personale,dal 1° gennaio 2017 consigliere di amministrazione di Banco BPM spa nato dalla fusione tra Banca Popolare di Milano e Banco Popolare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gruppo Zucchetti, produce sistemi per la sicurezza dei veicoli

">