Taras
Flashnews: 15 novembre 2018
Puglia: maltempo, allerta. Codice giallo per tarantino e Salento

Protezione civile, previsioni meteo


Taranto: genitore butta giù dal balcone una figlia, ne accoltella un altro

Quartiere Paolo VI

Aggiornamento qui:

Taranto, bimba di sei anni che il padre ha buttata giù dal balcone: “situazione estremamente critica” Bollettino Asl delle 13

Tutto originato da una lite telefonica fra marito e moglie, separati. Lite proprio sulla possibilità per l’uomo di vedere i figli avendo perso la patria potestà. La lite al telefono è avvenuta mentre in casa erano presenti il fratello e la madre del feritore, nonna affidataria dei bambini.

L’uomo, 49 anni (non diffondiamo la sua identità, data la situazione drammatica riguardante minori) ha scaraventato la figlia dal balcone al terzo piano e ha accoltellato alla gola il figlio.

Accaduto in una casa di Taranto, quartiere Paolo VI.

La bambina, sei anni, è in gravissime condizioni. Intervento chirurgico di lunga durata, al “Santissima Annunziata”, per tentare di salvarle la vita. Lesioni alla testa e ad altre parti del corpo, anche il fegato. Il fratello 14enne della bambina ne avrà per quindici giorni.

L’uomo che ha devastato le vite dei figli, gravato da precedenti specifici per maltrattamenti in famiglia, ha dapprima tentato una fuga, poi è stato arrestato dai carabinieri. Ha rischiato il linciaggio.

Comunicazione risalente alle ore 20 di Asl Taranto, che evidenzia essere, la bambina, in rianimazione:

La piccola paziente, giunta in condizioni gravissime di instabilità emodinamica e respiratoria, è stata immediatamente assistita dal Trauma Team Ospedaliero (rianimatore, chirurgo d’urgenza toraco-addominale, radiologo, medico di medicina d’urgenza). Sono stati prontamente attivati il neurochirurgo, il radiologo interventista, l’otorinolaringoiatra, l’oculista, il chirurgo maxillo-facciale e gli anestesisti per l’allertamento del blocco operatorio (secondo le linee guida nazionali Trauma Center di livello nazionale).

La paziente è stata stabilizzata transitoriamente in modo da essere sottoposta al Tc total body per politrauma. Successivamente, in condizioni gravissime, è stata sottoposta ad intervento chirurgico di salvataggio di laparotomia abbreviata secondo i criteri della damage control surgery. Attualmente versa in gravissime condizioni ed è ricoverata in Terapia Intensiva sotto stretto monitoraggio di tutti i parametri vitali a cura del team rianimatorio/team ospedaliero.

Con un comunicato delle 21,45 si è specificato:

La bimba resiste nonostante la Tac delle 21.45 evidenzia un piccolo peggioramento.
La notizia apparsa su Facebook dell’avvenuto decesso è priva di fondamento.
Tutti i medici, di ben 4 reparti, nonostante il “fine turno di lavoro” restano per senso di responsabilità e abnegazione al lavoro cercando disperatamente di salvare la vita alla piccola degente.

Aggiornamento qui:

Taranto: in fin di vita la bambina di sei anni che il padre ha buttata giù dal balcone al terzo piano | Il 49enne ha anche ferito a coltellate l’altro figlio, quattordicenne (prognosi di quindici giorni). Accaduto ieri in una casa del quartiere Paolo VI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quartiere Paolo VI

">