Flashnews: 15 dicembre 2017
Foggia, stazione: arrestato terrorista algerino

Yacine Gasry deve scontare quasi cinque anni di reclusione

Giudici di pace: sciopero dall’8 gennaio al 4 febbraio

Proclamato oggi, durerà praticamente un mese in cui saranno garantiti un'udienza alla settimana e gli atti indifferibili

Praticamente sarà un mese di sciopero, quello proclamato oggi. Dall’8 gennaio al 4 febbraio 2018, consecutivamente, stop all’attività del giudici di pace italiani. “Saranno garantite solo la tenuta di un’udienza a settimana e gli atti indifferibili e urgenti”, è lo straicio di un comunicato diffuso dall’Unione nazionale giudici di pace. “Il Governo intervenga urgentemente, con decreto legge, per assicurare la stabilizzazione dei giudici di pace e degli altri magistrati onorari a danno dei quali è stata violata la norma comunitaria che vieta l’abuso di rapporti a termine”. Da seguire la linea tracciata dal Consiglio di Stato, “sulla falsariga della legge 217 del 1974 che stabilizzò i vice pretori onorari, riconoscendo loro lo stesso trattamento economico e previdenziale dei magistrati di Tribunale, peraltro in linea con il principio di non discriminazione fra categorie di lavoratori comparabili sancito dall’ordinamento comunitario. Solo in tal modo verrà garantito il ripristino della legalità in Italia ed assicurata la continuità del servizio di circa 4.000 giudici di pace e magistrati onorari che trattano oltre il 50% del contenzioso civile e penale e sono essenziali per il funzionamento della Giustizia”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *