Taras
Flashnews: 13 novembre 2018
Baldassarre, autopsia: scompenso cardiaco acuto

Eseguito a Lecce l'esame medico legale sul cadavere dell'ex eurodeputato morto venerdì notte

Flashnews: 13 novembre 2018
Il vigile urbano di San Nicandro Garganico è morto dopo tre mesi d’agonia, travolto da un’auto mentre regolava il traffico per un incidente

Carmelo D'Addetta aveva 60 anni. Nel sinistro di ferragosto persero la vita due ragazzi di Torremaggiore

Flashnews: 13 novembre 2018
San Pancrazio Salentino: esplode bombola, crolla il tetto di una casa

Marito e moglie di 80 e 77 anni ricoverati al "Perrino" di Brindisi


Ilva, firmato l’accordo. Di Maio: ora pensiamo a Taranto e ai tarantini

Intesa fra Arcelor Mittal e sindacati. Al ministro i complimenti del predecessore Calenda. I Verdi: governo, delitto perfetto

Gli assunti subito sono 10700. Per gli altri, che nel frattempo andranno a lavorare per le bonifiche nel novero dell’amministrazione straordinaria, assunzioni dal 23 agosto 2023 (sempre che non abbiano fruito di incentivi all’esodo). Assunzioni con l’articolo 18 e non con ol Jobs Act, sottolinea il ministro Di Maio. Accordo fra sindacati e Arcelor Mittal, l’Ilva è praticamente passata di mano. Del resto il ministro Di Maio ha detto: con la firma il bando non si annulla. Immediatamente dopo la firma ha preannunciato una legge speciale per Taranto. Anche perché Di Maio deve andare a spiegare ai tarantini come mai l’Ilva non chiuda più, dopo tutte le promesse M5S.

Ora l’intesa dovrà essere approvara dai lavoratori con un referendum. I tempi sono ristrettissimi, perché Arcelor Mittal deve subentrare dal 15 settembre.

Tweet di Carlo Calenda:

Una grande giornata per Ilva, per l’industria italiana e per Taranto.Finalmente possono partire gli investimenti ambientali e industriali. Complimenti a aziende e sindacati e complimenti non formali a Luigi Di Maio che ha saputo cambiare idea e finalmente imboccare la strada giusta.

Ci sono naturalmente vici critiche, da parte di tutti coloro (e non sono pochi) i quali credevano nel governo del cambiamento per una sterzata decisiva, ovvero chiusura dell’Ilva. Alle 18 in piazza della Vittoria una manifestazione. Il leader dei Verdi, Angelo Bonelli, attribuisce a Di Maio e al governo di aver fatto il delitto perfetto. E dice, degli attuali governanti, “sono come gli altri”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intesa fra Arcelor Mittal e sindacati. Al ministro i complimenti del predecessore Calenda. I Verdi: governo, delitto perfetto

">