Summer Festival
Flashnews: 25 giugno 2019
Processo per il disastro ferroviario Andria-Corato: accolta la ricusazione dei giudici

Decisione della corte d'appello di Bari su istanza di Ferrotramviaria che figura tra gli imputati

Flashnews: 25 giugno 2019
Andria: agguato davanti al parco giochi fra la gente, ucciso quarantenne fratello del boss

Nei pressi dello stadio


Solidarietà a Nadia Toffa, cittadina onoraria di Taranto

Non se ne può più degli odiatori

Solidarietà a Nadia Toffa. Che tra le altre cose è cittadina onoraria di Taranto, con provvedimento dello scorso giugno.

Che tra le altre cose ancora, sta conducendo la sua battaglia durissima contro il male.

Poi arriva una persona, che si suppone essere donna ma dietro la tastiera ci si permette di tutto, anche di camuffare l’identità. Una persona che esorta Nadia Toffa a fare una certa fine.

Ecco, questa persona viene definita hater. C’è proprio una categoria, ormai, quella degli haters appunto, che è composta da tanta tanta gente. Odiatori da tastiera. Di questa gente, di questa gentaglia, non se ne può più. È quella che se la pensi diversamente da loro o se la pensi anche “solo” con libertà di pensiero rispetto a loro, ti prende a parolacce, ti augura la morte e scrive altre nefandezze di questo genere.

Solidarietà a Nadia Toffa, una donna bellissima e di enorme generosità. E un auspicio: gli odiatori siano emarginati, da questo meraviglioso contesto di comunicazione che potrebbe essere la rete.

E un pensierino finale per chi legge: ecco, se tu, lettore, dovessi avere mai espresso un’offesa nei confronti del prossimo chiunque esso sia, rifletti qualche secondo, su quanto male tu possa avere fatto. A che pro. Forse perché stai male tu. Ma non puoi scaricare sugli altri. 

(Nadia Toffa, al nostro articolo, ha risposto così)


allegro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non se ne può più degli odiatori

">