Taras
Flashnews: 13 novembre 2018
Baldassarre, autopsia: scompenso cardiaco acuto

Eseguito a Lecce l'esame medico legale sul cadavere dell'ex eurodeputato morto venerdì notte

Flashnews: 13 novembre 2018
Il vigile urbano di San Nicandro Garganico è morto dopo tre mesi d’agonia, travolto da un’auto mentre regolava il traffico per un incidente

Carmelo D'Addetta aveva 60 anni. Nel sinistro di ferragosto persero la vita due ragazzi di Torremaggiore

Flashnews: 13 novembre 2018
San Pancrazio Salentino: esplode bombola, crolla il tetto di una casa

Marito e moglie di 80 e 77 anni ricoverati al "Perrino" di Brindisi


Grottaglie, mercato settimanale: numerosi ambulanti, no alla riorganizzazione voluta dal Comune. Non escluso il contenzioso

L'avvocato dei commercianti: una settimana di tempo per un riscontro

Di seguito il testo della nota inviata dall’avvocato Enrico Pellegrini (foto) al sindaco di Grottaglie. È in rappresentanza di 36 commercianti ambulanti del territorio:

Scrivo la presente in nome e per conto dell’ Associazione C.A.R.I.- Commercianti Ambulanti Riuniti Italiani – con sede in Martina Franca, della CasAmbulanti – rappresentata dal sig. Giuseppe Silvestro Solito, dal Comitato Autonomo Ambulanti Italiani – sezione di Francavilla Fontana, rappresentato dal sig. Salvatore Martina (e per conto di, ndr.) … concessionari di posteggio nel mercato settimanale , per esporre quanto segue. È nota la recente approvazione da parte di codesto Comune della nuova pianificazione commerciale, la quale prevede, tra l’altro, la riduzione dei posti concedibili (215 a fronte delle 300 esistenti), peraltro da assegnare mediante la partecipazione ad un bando pubblico senza alcuna previsione transitoria a tutela dello status quo, nonché la rimodulazione delle categorie merceologiche e la distribuzione delle stesse nell’ambito del mercato. Al riguardo, ritengo doveroso evidenziare che da un primo esame degli atti pubblicati sul profilo istituzionale internet di Codesto Comune (proposta di deliberazione n. 14/2018 e “Documento Strategico sul Commercio-Regolamento Commercio su Aree Pubbliche), gli stessi appaiono viziati e privi di immediata efficacia, atteso che nel documento approvato non sono rinvenibili i contenuti previsti dall’art. 12 della L.R. 24/2015, né si è dato atto, per il tramite della doverosa e necessaria introduzione di un regime transitorio, di quanto disposto dal comma 1180 dell’art. 1 della L. 205/2017. Ed invero, il citato art. 12 del Codice regionale sul commercio prevede la redazione di un Documento Strategico sul Commercio e di Regolamento Commercio su Aree Pubbliche, i quali atti se, per un verso possono essere assorbiti in un unico documento, per altro verso hanno contenuti molto differenti. In estrema sintesi, il Documento strategico contiene analisi, valutazioni, prospettive di sviluppo e valorizzazione del commercio su aree pubbliche, mentre il Regolamento contiene la cartografia dei posteggi, la disciplina dei procedimenti di accesso ed assegnazione dei posteggi, i divieti e le sanzioni. In buona sostanza, il Documento strategico è la motivazione della nuova pianificazione, mentre il Regolamento è l’operatività della nuova pianificazione. Nel caso, l’atto approvato non ha nessuno dei contenuti richiesti dalla Legge per essere considerato Documento Strategico (salvo l’apposizione di tale definizione sulla testata dell’atto approvato). In ogni caso, l’atto approvato non è privo di efficacia e non opponibile ai miei assistititi, tutti titolari di autorizzazione di “tipo A” alla data del 01/10/2018 (data di entrata in vigore della legge), atteso che il comma 1180 dell’art. 1 della L. 205/2017 dispone che “Al fine di garantire che le procedure per l’assegnazione delle concessioni di commercio su aree pubbliche siano realizzate in un contesto temporale e regolatorio omogeneo, il termine delle concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente disposizione e con scadenza anteriore al 31 dicembre 2020 è prorogato fino a tale data.”. Pertanto, fino al 31/12/2020, i commercianti del mercato hanno titolo e diritto a conservare il loro posteggio. Alla luce di quanto sopra, Vi invito a soprassedere dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria dei concessionari di posteggio, nonché dal porre in essere ulteriori atti che incidano sulle attuali autorizzazioni . Ritengo che sarebbe utile un incontro tra le parti al fine di verificare la possibilità di individuare un momento di equilibrio tra gli interessi dell’Amministrazione comunale ed i diritti aquisiti dai miei assistiti. In merito, attendo riscontro entro giorni sette dalla presente, decorsi i quali mi vedrò costretto ad adire la competente Autorità giudiziaria, come da mandato già ricevuto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'avvocato dei commercianti: una settimana di tempo per un riscontro

">