Taras
Flashnews: 13 novembre 2018
Baldassarre, autopsia: scompenso cardiaco acuto

Eseguito a Lecce l'esame medico legale sul cadavere dell'ex eurodeputato morto venerdì notte

Flashnews: 13 novembre 2018
Il vigile urbano di San Nicandro Garganico è morto dopo tre mesi d’agonia, travolto da un’auto mentre regolava il traffico per un incidente

Carmelo D'Addetta aveva 60 anni. Nel sinistro di ferragosto persero la vita due ragazzi di Torremaggiore

Flashnews: 13 novembre 2018
San Pancrazio Salentino: esplode bombola, crolla il tetto di una casa

Marito e moglie di 80 e 77 anni ricoverati al "Perrino" di Brindisi


Marina militare, il trasferimento del corso in Sardegna “altro duro colpo inferto a Taranto”

Borraccino, duro attacco al governo

Di seguito una dichiarazione diffusa da Cosimo Borraccino, consigliere regionale della Puglia ed esponente di Liberi e uguali:

Un altro duro colpo inferto alla città di Taranto: il trasferimento dei corsi VFP1 presso la base militare di La Maddalena. Altra scellerata decisione presa dal Governo centrale che prevede il distaccamento, già dal prossimo incorporamento di settembre 2018, dei corsi di nocchiero di porto e tecnico di macchine. Si stratta di addestramenti effettuati storicamente a Taranto dalla Marina Militare Italiana, che rappresentano un fiore all’occhiello identitario per la città. Oltre 1000 corsisti saranno “dirottati” per la prima volta in Sardegna lasciando vuote le strutture tarantine. Un danno di immagine enorme per la città dei due mari che da secoli ha la sua storia strettamente interconnessa con il mare, anche per esigenze militari. Ma anche un grave danno economico, dal momento che si stima in oltre un miliardo di euro l’introito di tutto l’indotto che si verrebbe a perdere sul territorio, venendo meno l’istituzione di questi corsi. Ancora una volta siamo costretti a subire pessime decisioni, contro le quali personalmente rappresenterò tutta la mia disapprovazione nelle sedi competenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Borraccino, duro attacco al governo

">