Pensioni: saranno pagate da domani

Nuova legge, a gennaio 2017 le somme a disposizione il secondo giorno bancabile. Comunicato di Poste italiane

Dal mese prossimo, per effetto del milleproroghe, si tornerà primo giorno lavorativo. E ci sarà una trattenuta dello 0,1 per cento, appunto dal mese prossimo e per quattro mesi, a tutti i pensionati, quale restituzione per la differenza fra l’inflazione programmata (0,3 per cento) e quella consuntiva (0,2 per cento) lo scorso anno. Di seguito il comunicato di Poste italiane:
Poste Italiane comunica che a gennaio 2017 le pensioni saranno messe in pagamento a partire dal giorno 3, in conformità a quanto previsto dal decreto legge in materia di ammortizzatori sociali e di pensioni, dall’ art. 6, comma 1, D.L. 21 maggio 2015, n. 65, convertito, dalla L. 17 luglio 2015, n. 109.

Per i titolari di conto corrente Bancoposta l’accredito sarà disponibile dal giorno 3 gennaio con pari data di valuta. Anche per i titolari di libretto/INPS card le pensioni saranno accreditate il 3 gennaio 2017 con pari data di valuta.

La comunicazione rivolta ai pensionati è già esposta negli Uffici Postali.
Der Euro kommt: Ab 1. Januar 2002 offizielles Zahlungsmittel


Eligio Pizzigallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *